Le squille messe in mostra per il campanile rimesso a nuovo.

Festa delle campane a Barbariga, con il suggestivo intervento promosso dal Comune per rimettere a nuovo uno dei campanili del paese.

Il sindaco Giacomo Uccelli ha infatti voluto trasformare in una festa l’iniziativa finanziata dal Comune per smontare l’intero castello campanario della chiesa cimiteriale. Si tratta di un edificio sacro ma in carico al Comune e non alla curia e per questo motivo tutti gli oneri sono in carico al Comune.

Il suggestivo intervento ha visto lo smantellamento delle campane, abbassate al suolo grazie a una maxi autogru. Il tutto per consentire di intervenire sui marchingegni ammalorati e bisognosi di una manutenzione straordinaria. L’intervento è di alcune migliaia di euro (circa 5 mila tra smontaggio, riparazione e montaggio), ma l’attesa dei cittadini è grande, perché consentirà di far tornare a squillare le campane della torre cimiteriale.

<<Per valorizzare quest’opera e rendere partecipi i cittadini – ha spiegato il sindaco Giacomo Uccelli – abbiamo previsto anche un’esposizione delle campane in occasione delle prossime festività, così da pubblicizzare ulteriormente l’impegno del Comune nel fare manutenzione su edifici tanto importanti come il cimitero e la sua chiesa>>.

Per realizzare lo smontaggio è stata necessaria una gru speciale alta oltre venti metri, che è riuscita a calare le pesanti campane al suolo, affidate a un rimorchio, per poi riposizionarle una volta ultimata la riparazione.

 

Clicca qui per scaricare l'articolo in formato PDF