lavena2LUINOTIZIE - 07 Agosto 2017

PORTATI A TERMINE I LAVORI: IL CAMPANILE DI LAVENA TORNA A SCANDIRE LE GIORNATE SUL CERESIO

 

L'opera muove anche nella direzione di unificare e coordinare le parrocchie della Comunità Pastorale dei Quattro Evangelisti

 

Una bella notizia giunta nella giornata di giovedì per i cittadini di Lavena Ponte Tresa: il campanile dello stretto di Lavena ha ripreso la sua attività. Le lancette dell'orologio, ferme ormai da qualche tempo, sono tornate a scorrere e a scandire le ore nel paesino lacustre.

L'opera, oltre a rendere nuovamente funzionale l'orologio, ha visto la realizzazione di una manutenzione straordinaria programmata, poiché l'impianto elettrico si presentava fatiscente. I lavori realizzati permetteranno, inoltre, di coordinare le parrocchie della Comunità Pastorale dei Quattro Evangelisti, di cui Lvena e Ponte Tresa sono parte.

Così, lo storico campanile che affaccia sul meraviglioso stretto di Lavena, a partire dalle ore 14, ha ripreso la sua regolare attività. Le lancette si erano fermate il 18 maggio scorso, come riportato dal periodico "Le campane", a seguito del cedimento di una rete installata per evitare l'ingresso dei piccioni, poi arrotolatasi sull'ingranaggio centrale. Il mancato funzionamento dell'orologio, storico simbolo del paesino, aveva suscitato qualche preoccupazione tra la popolazione, ma è il parroco Don Aurelio Pagani a spiegare le motivazioni di tale attesa.

"In realtà - spiega il prevosto Aurelio Pagani -, si è trattato di una manutenzione straordinaria programmata, in quanto c'era l'impianto elettrico che era un pochino fatiscente e necessitava di essere rimesso a punto in sintonia con le altre parrocchie che compongono la nostra Comunità Pastorale. La scelta è stata fatta anche nell'ottica di abbattere i costi e avere una gestione più unificata sia delle campane che di altri aspetti molto concreti riguardanti la nostra parrocchia. Il tutto attraverso l'affido della manutenzione e della gestione dell'intero impianto ad un'azienda leader del settore "Rubagotti Campane". Nell'ottica di questa gestione unificata, dunque, l'azienda avrà in mano la conduzione di Ardena, Cremenaga, Ponte Tresa e da oggi anche di Lavena".

"La scelta, però, - prosegue il parroco - vuole anche simboleggiare l'unione esistente tra le parrocchie appartenenti alla comunità pastorale dei Quattro Evangelisti. Sino ad oggi ogni campanile aveva un po' le sue tradizioni, pur essendo appartenenti ad un'unica Comunità Pastorale. Oggi con l'introduzione di questa nuova modalità di gestione, anche rispetto a queste piccole cose, con il tempo, speriamo di riuscire a convergere muovendosi all'unisono. Sulle stesse locandine, infatti, non pubblichiamo più solo eventi riguardanti la parrocchia di Ponte Tresa e Lavena, ma tutti quelli che riguardano i cristiani appartenenti al territorio della Comunità dei Quattro Evangelisti e in tal senso stiamo lavorando insieme".

Già nelle giornate successive il campanile di Lavena è tornato alla sua regolare attività e Gianluca Salani, responsabile da oltre trent'anni della programmazione delle varie musiche e concerti, è potuto tornare alla sua storica attività, suonando a festa in occasione del rinnovo dell'impianto.

 

Clicca qui per scaricare l'articolo in formato PDF