Capita che la tecnologia faciliti le cose. Può anche aiutare a suonare le campane, tanto che ad adottare il nuovo metodo – messo a punto da tre giovani imprenditori di Cologne, in provincia di Brescia -, sono state le suore delle Poverelle dell’Istituto Palazzolo di via San Bernardino, in città, per la gestione di 5 campane e di un orologio meccanico della chiesa dei Sacri cuori di Gesù e Maria (così intitolata dallo stesso don Luigi Palazzolo nel 1862), perché un temporale ha danneggiato il<<vecchio>> sistema.

A ideare il sistema RCTouchBell sono stati Giacomo e Luca Rubagotti, titolari, insieme al padre Carlo, della Rubagotti Carlo Srl, azienda specializzata nel restauro e nella manutenzione di campane e orologi da torre, insieme all’amico Giorgio Campiotti, appassionato di tecnologia e musica (per hobby suona il basso) che una decina d’anni fa ha fondato la Globalfox srl, società che realizza progetti di grafica e siti web, di cui sono soci anche i fratelli Rubagotti.

Funziona così: attraverso un pannello di controllo touchscreen, normalmente di 8 o 12 pollici, è possibile svolgere tutte le operazioni per l’azionamento di campane e orologi grazie ad un semplice tocco, e per una gestione completamente automatica si può programmare il sistema per suonare le campane con orari stabiliti di volta in volta e melodie che si adeguano alle diverse cerimonie da celebrare, che si tratti di battesimi, matrimoni o funerali. La stessa centrale permette inoltre di controllare l’accensione e lo spegnimento degli impianti di riscaldamento e raffreddamento, delle luci esterne e interne, dell’apertura e chiusura delle finestre, e di tutto ciò che in una chiesa può essere azionato a distanza via Internet, attraverso un computer, un Blackberry o un Iphone.

L’inventiva dei tre imprenditori di Cologne, tutti trentenni, non si ferma qui, perché c’è anche la possibilità di scegliere fra un vasto campionario di melodie, concerti e suonate in Mp3 che riproducono il suono delle campane laddove non ci sono impianti meccanici.

Sempre l’istituto Palazzolo ha richiesto la messa in musica in mp3 di antichi spartiti un tempo composti dallo stesso don Luigi Palazzolo. Per chi deve fare i conti con i piccioni appollaiati su guglie e tetti di basiliche o chiese, poi, i tre hanno ideato il Gufo robot, un dissuasore per l’allontanamento dei volatili dotato di un sistema automatico di movimento delle ali e di richiamo acustico, che allontana i <<visitatori>> indesiderati.

 

Clicca qui per scaricare l'articolo in formato PDF