Le cinque campane della chiesa parrocchiale di Birbesi sono tornate a far sentire le loro voce in occasione della festa dei SS. Martiri.

Non si sentivano i loro rintocchi per segnalare ai fedeli i diversi uffici del culto pubblico dal febbraio scorso, quando un sopralluogo dei periti campanari ne aveva denunciato l'insostenibile situazione di usura dei vari supporti di fissaggio, privi di manutenzione dagli anni '80 e orami a rischio di rottura e caduta. Erano state pertanto rimosse per affidarne alla Fonderia Rubagotti di Chiari l'intervento di restauro, di ripristino delle parti deteriorate, di sostituzione dei motori di azionamento, nonché di tutto l'impianto elettrico e del pannello di comando, inserendovi anche l'ultima novità in tema digitale.

L'atteso ritorno è stato segnato dopo la celebrazione eucaristica da un festoso concerto che ne ha sparso l'eco per tutta la frazione partecipando l'avvenimento anche alle case più lontane; e a seguire da una pausa conviviale all'Oratorio. E con il circolo Anspi San Giorgio Martire iniziative volte a raccogliere fondi per far fronte al consistente impegno economico sostenuto.

Come la Sagra dell'aprile scorso, o la tradizionale "Birbesi in festa" che anche quest'anno ha fatto registrare una grande presenza di pubblico.

 

Clicca qui per scaricare l'articolo in formato PDF