Udendo i rintocchi delle campane, spontanei vengono alla mente i ricordi di qualche vecchio campanile di una chiesa di paese, con tutto il suo carico di storia.

Tutto vero. Tuttavia da poche settimane queste immagini, per noi così familiari, ne possiamo aggiungere una che di tradizionale ha ben poco. Nella serata del 14 febbraio a Lubumbashi, capitale della regione del Katanga in Congo un concerto di campane è riecheggiato per la prima volta nei cieli della città. A portare a termine questo significativo e ambizioso progetto è stata la <<Rubagotti Carlo>> azienda colognese specializzata nella produzione di campane e orologi.

A fornirci i dettagli dell’operazione è stato proprio Carlo Rubagotti, maestro con esperienza decennale: <<Dopo aver progettato e realizzato nella nostra officina di Cologne le tre campane, due dei nostri tecnici si sono recati direttamente sul luogo per il montaggio e il collaudo; la particolarità? Le decorazioni che richiamano la loro dedica alla Vergine Maria>>.

Il concerto di campane rappresenta il coronamento del progetto della torre campanaria ideato dall’architetto di Lovere Matteo Mazzucchelli e realizzato dalla congolese Edile Construction.

Un progetto significativo per il suo messaggio di pace e speranza perché realizzato in una città come Lubumbashi celebre soprattutto per i conflitti e le guerre fratricide tra fazioni rivali che puntano al controllo di una regione ricca di giacimenti di rame e di cobalto.

 

Clicca qui per scaricare l’articolo in formato PDF